Scheda madre e IMU di un drone

La scheda madre di un drone è una componente fondamentale per il corretto funzionamento dello stesso. È infatti la centralina (o CPU) che permette al velivolo di tenersi in equilibrio durante le operazioni di volo. Può svolgere questo compito grazie a una serie di dati che vengono ricavati dall’hardware e dal software. La centralina quindi si occupa di dirigere e controllare i vari parametri relativi al settaggio e alla modalità di volo del drone. Può farlo grazie a un costante scambio con l’unità IMU.

L’unità IMU – sigla che sta per Inernal Measurment Unit – è un insieme di componenti elettroniche fondamentali per il funzionamento del drone. Le più importanti sono il GPS, il giroscopio, l’accelerometro e il barometro.

  Il GPS serve a fornire informazioni – in tempo reale – circa la posizione esatta del drone. Grazie a tale sistema possiamo stabilizzare il dispositivo in un punto ben preciso, oppure farlo passare da un punto a un altro tramite un percorso prestabilito (waypoint). Questo strumento si può trovare in dotazione in droni che siano abbastanza di qualità ed efficienti. Infatti è particolarmente apprezzato e adatto per droni professionali o semi professionali, dove una componente simile è indispensabile.

  Il giroscopio invece permette di aumentare o diminuire la velocità delle eliche. Grazie a questo possiamo assettare il drone durante il volo, servendoci di una centralina elettronica.

  Il barometro invece misura le variazioni di pressione atmosferica a ogni cambio quota. In base all’altitudine del drone possiamo misurare l’altezza esatta del dispositivo rispetto al livello del mare. Inoltre con questa componente possiamo mantenere costante la quota di volo.

  L’accelerometro serve a emettere un segnale elettrico al drone quando questo si sposta, ed è in grado di percepire tale movimento lungo i tre assi coordinati.

  Per riuscire a mantenere un orientamento del velivolo dovremo servirci del magnetometro o bussola. Tale componente sfrutta per funzionare al meglio il magnetismo terrestre. Tale funzione è indispensabile se perdiamo di bista il drone, o abbiamo difficoltà a mantenerne il controllo. Opera in stretta collaborazione col GPS.

Per approfondire meglio tale discorso possiamo visitare questo portale web dedicato ai droni.